Biografia

Diamante Giorgese

Ciao, ti starai chiedendo chi è questa Diamante che ho trovato in rete, be', sono una semplice studentessa di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, appassionata di scrittura da sempre.

Nell'Aprile del 2016 partecipo al mio primo concorso nazionale di poesia "Per te, Donna" indetto dal comune di San Cipriano Picentino, nella sezione giovani, con l'opera "Donna, Vita",  giudicata meritevole di menzione speciale.

A Luglio dello stesso anno mi diplomo con il massimo dei voti divenendo Tecnico Economico e delle Relazioni Internazionali per il Marketing con una tesi sull'incidenza delle emozioni in ogni aspetto della vita quotidiana, compreso l'ambito economico, credendo che tutto, persino la ragione, derivi e sia influenzato dall'emozione, intesa come stato di agitazione e turbamento dell'essere, intesa come istinto umano. La tesi è disponibile online al link suscritto.

AOttobre, tentando il self-publishing attraverso la piattaforma di Amazon Kindle, pubblico "Golden:l'amore che salva" uno dei cinque romanzi scritti dal 2009 ad oggi.

Il libro sarà poi pubblicato in una nuova versione il 16.11.2016 con il titolo "Golden-quella sera le nuvole trattennero le lacrime".

Nel mese di ottobre 2016 partecipo al concorso Una poesia per Giulia con la poesia "Il mio corpo, non una prigione".

A Gennaio del 2017 pubblico il mio primo racconto "I LIMITI DELL'AMORE storia di te e di me".

La passione per la scrittura deriva da quella per la lettura, l'unico modo attraverso il quale ampliare le proprie esperienze ed emozioni. 

Quando tiro fuori il naso dalle pagine dei libri mi dedico alle mie altre numerose passioni: il disegno, il pianoforte, la fotografia, il cinema, i viaggi ed in fine mi ritrovo ad essere sempre combattuta tra la passione per la cucina e la tentazione di cedere ai peccati di gola.

Il mio punto fisso? La mia paura più grande?

Dimenticare avendo la consapevolezza di aver dimenticato.

La memoria ed il ricordo sono per me essenziali, gli strumenti con i quali rendere immortale ogni momento ed emozione, perchè in fondo è la paura più grande dell'uomo, quella per la morte, vista come fine.

"Qualunque sia la sua forma, la sua modalità, qualunque sia il suo aspetto, il suo nome, ogni paura è orientata verso la morte. Se vai in profondità, scoprirai di aver paura della morte". (Osho)

Una delle cose più importanti? La curiosità.

Essere curiosi, aperti a tutti gli aspetti della vita, disponibili ed interessati.

Amare ciò che si ha e fare il possibile per lasciare il proprio segno, perche tutto svanisce ma non il ricordo che si lascia, se questo è un buon ricordo.

E le altre cose importanti?

Be', si capiranno via via...